Sign in / Join

Lo studente statunitense ha subito un grave danno al cervello in N. Korea

Ⓒ KCNA/AFP/File – Handout – | La Corea del Nord dice di aver rilasciato lo studente americano Otto Warmbier, mostrato dopo il suo arresto a Pyongyang, “per motivi umanitari”

I medici che trattano Otto Warmbier, uno studente americano rilasciato dalla Corea del Nord in un coma questa settimana, ha detto giovedì il 22enne ha subito gravi danni cerebrali, come suo padre scagliato al regime reclusive.

Warmbier ha sperimentato un’estesa perdita di tessuto in tutte le regioni del cervello, ha detto i medici, ma non ha mostrato segni di traumi fisici e le prove mediche non hanno fornito alcuna prova concreta sulla causa delle lesioni neurologiche.

Suo padre, Fred Warmbier, ha colpito lo stato autoritario di Kim Jong-Un che ha mantenuto la famiglia al buio, con poca o nessuna notizia per gran parte della prigionia del giovane.

Fu solo una settimana fa, dopo uno sforzo diplomatico statunitense, che si diceva che era stato in coma da poco dopo essere stato incarcerato nel marzo 2016 per aver rubato un manifesto politico da un hotel.

“Anche se credi la loro spiegazione del botulismo e una pillola dormiente che causa il coma – e non lo facciamo”, ha detto Warmbier a una conferenza stampa giovedì prima nella città di casa della famiglia di Cincinnati, Ohio, “non c’è scusa per alcuna civiltà La nazione di aver mantenuto segreta la sua condizione e di negarlo per così a lungo la cura medica “.

“Li invito a liberare gli altri americani tenuti”, ha esortato, riferendosi a tre cittadini statunitensi ancora in Corea del Nord.

Ⓒ AFP – BILL PUGLIANO – | Fred Warmbier, il cui figlio Otto è stato rilasciato da una prigione nordcoreana martedì, ha dato una conferenza stampa che indossa la giacca suo figlio anche indossato quando ha dato una confessione confusa in Corea del Nord

I medici del Centro Medico di Cincinnati dell’Università di UC hanno dichiarato che il giovane era in grado di respirare da sola, ma il suo stato neurologico è stato meglio descritto come “stato di risveglio non rispondente”.

“Ha apertura spontanea e lampeggiante, ma non mostra segni di comprensione della lingua, rispondendo ai comandi verbali o alla consapevolezza del suo ambiente”, ha detto il neurologo Daniel Kanter.

Il team medico ha affermato che la grave lesione cerebrale di Warmbier è stata probabilmente, a causa della sua giovane età, per essere stata causata da un arresto cardiopolmonare che taglia l’alimentazione del sangue al cervello.

Ma non potevano definire definitivamente cosa avrebbe potuto causare un tale evento, dicendo che non avevano trovato alcun segno di un’infezione botulistica – la spiegazione data dal regime nordcoreano per come il giovane era caduto in un coma.

– Trump call –

In una dichiarazione di una linea prima di giovedì sull’agenzia coreana coreana di stato, la Corea del Nord ha dichiarato di aver liberato Warmbier “per motivi umanitari”.

Lo studente universitario era stato in viaggio turistico quando è stato arrestato e condannato a 15 anni di lavoro duro, una punizione che gli Stati Uniti hanno deciso per quanto proporzionato al suo presunto reato, accusando il Nord di usarlo come pedina politica.

Ⓒ AFP/File – JUNG Yeon-Je – | Il regime autoritario di Kim Jong-Un ha mantenuto la famiglia di Otto Warmbier al buio per gran parte della prigionia del giovane

Il suo rilascio è entrato tra le tensioni con Washington dopo una serie di test missilistici da parte di Pyongyang, concentrandosi l’attenzione su un accumulo di armi che il capo del Pentagono Jim Mattis questa settimana ha definito “un pericolo chiaro e attuale per tutti”.

Una portavoce del Dipartimento di Stato ha detto ai giornalisti a Washington che il rilascio di Warmbier ha seguito una “diplomazia tranquilla”, al suggerimento del presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

A maggio, il mandato speciale del Dipartimento di Stato Joe Yun si è incontrato con rappresentanti di alto livello del ministero degli esteri nordcoreano ai margini delle discussioni separate in Norvegia per parlare di cittadini americani detenuti.

E ad un ulteriore incontro a New York il 6 giugno, Yun ha appreso per la prima volta la condizione medica di Warmbier, ha detto la portavoce Heather Nauert, che illustra lo sforzo di rilascio.

Nei prossimi cinque giorni e dopo aver consultato Trump, il Segretario di Stato Rex Tillerson ha incaricato Yun di viaggiare in Corea del Nord per negoziare la liberazione di Warmbier.

Mentre lì, Yun si è incontrato con i tre altri americani che si sono tenuti, che comprendono due uomini che hanno insegnato ad un’università di Pyongyang finanziata da gruppi cristiani d’oltremare e un pastore coreano-americano accusato di spionaggio per il Sud.

“Ci sono altri tre americani attualmente in Corea del Nord. Speriamo che presto potranno tornare a casa”, ha aggiunto Nauert.

Washington ha intensificato la pressione sulla Cina e sulle altre potenze straniere per far rispettare le sanzioni esistenti delle Nazioni Unite sulla Corea del Nord e ha messo in atto maggiori risorse militari proprie nella regione.

Fred Warmbier ha espresso gratitudine per gli sforzi dell’amministrazione americana a favore del figlio e ha detto che ha parlato personalmente con Trump tardi mercoledì.

“Era molto sincero ed era una bella conversazione”, ha detto, aggiungendo che Trump ha espresso preoccupazione per il benessere della famiglia.

L’evacuazione di Warmbier ha coinciso anche con l’arrivo a Pyongyang di una splendida star di basket NBA Dennis Rodman, ex concorrente dello spettacolo di reality di “Trump” di Celebrity Apprentice.

Ⓒ AFP – KIM Won-Jin – | L’evacuazione di Otto Warmbier ha coinciso anche con l’arrivo a Pyongyang di una stella di pallacanestro in pensione NBA, Dennis Rodman, un ex concorrente sul reality show di Trump “Celebrity Apprentice”

Fred Warmbier ha echeggiato il messaggio dei funzionari degli Stati Uniti, che hanno detto che Rodman non ha avuto alcun ruolo nel rilascio.

“Dennis Rodman non aveva niente a che fare con Otto”, ha detto. “È una deviazione, sono sicuro.”

Il padre dello studente ha anche criticato la precedente amministrazione di Barack Obama per non aver fatto più per il figlio.

Ha detto che i funzionari avevano consigliato la famiglia a non parlare della detenzione di Otto, per evitare di antagonizzare il regime nordcoreano.

“Ci siamo basati su questa falsa premessa che avrebbero trattato Otto abbastanza e lasciarlo andare”, ha detto Warmbier. “I risultati parlano da soli.”

Termini di servizio