Sign in / Join

Gaga, Grande urge controlla la pistola in mezzo allo shock dell’artista a Vegas carnage

Ⓒ AFP/File – VALERIE MACON – | Cantante Lady Gaga alla conferenza stampa per “Gaga: Five Foot Two” durante il 2017 Toronto International Film Festival

Lady Gaga e Ariana Grande hanno sollecitato i leader degli Stati Uniti per agire per stringere le leggi della pistola dopo il massacro a Las Vegas, in quanto gli artisti hanno espresso lo scherno per la ripresa più mortale nella storia moderna degli Stati Uniti.

Mentre la maggior parte degli artisti hanno lasciato i loro commenti ai messaggi generali di simpatia dopo l’assalto di un festival di musica nazionale, Gaga ha usato il potere dei social media per premere politici.

“Il terrorismo è semplice e semplice: i terroristi (sic) non fanno razza, sesso o religione, i democratici ei repubblicani si uniscono ora”, ha scritto la star pop più di 71 milioni di seguaci su Twitter, dove il suo account è il settimo più popolare.

Ha preso a compiere l’appello per le preghiere dal relatore di casa Paul Ryan, che come il presidente Donald Trump e la maggior parte degli altri leader repubblicani è un avversario feroce di regolamenti sulle armi.

“Le preghiere sono importanti ma il sangue di @SpeakerRyan @realDonaldTrump è sulle mani di coloro che hanno il potere di legiferare. #GunControl agire rapidamente”, ha scritto.

Gaga ha anche invitato i fan ad unirsi a lei in un live-streamed 20 minuti di meditazione silente o di preghiera “per collegarci tutti attraverso la pace interiore”.

Grande – il cui concerto a Manchester è stato attaccato a maggio da un sostenitore del gruppo di stato islamico, uccidendo 22 persone – ha indicato che ha visto poca distinzione con l’assalto a Las Vegas, dove le motivazioni del nemico non erano immediatamente chiare.

“Il mio cuore sta rompendo per Las Vegas: abbiamo bisogno di amore, unità, pace, controllo delle armi e per la gente a guardare questo e chiamare ciò che è = terrorismo”, Grande tweeted.

– Cambiamento di cuore dal paese artista –

Almeno 59 persone sono rimaste uccise e 500 sono rimaste ferite quando un armato pesante armato ha aperto il fuoco dalla sua camera d’albergo ad un festival musicale country musicale sulla Strip di Las Vegas.

Il bagagliaio di sangue ha cambiato le opinioni di un artista presente – Caleb Keeter, il chitarrista del Texas-based Josh Abbott Band.

Un sostenitore a lungo termine dei diritti di pistola, ha detto che i membri del suo equipaggio hanno avuto armi legali legali – che erano inutili nel caos in quanto proiettili cadavano.

“Abbiamo bisogno di un controllo delle armi. GIUSTO, adesso”, ha messo tweet.

“Il mio più grande rammarico è che non ho capito coscientemente fino a quando i miei fratelli sulla strada e io stesso non sono stati minacciati”, ha scritto.

Jason Aldean, che stava giocando il set di testa, chiamò l’attacco “al di là di orribili”.

“Fa male il mio cuore che questo accadrebbe a chiunque fosse venuto fuori a godere di quello che avrebbe dovuto essere una notte divertente”, ha scritto su Instagram.

Termini di servizio