Sign in / Join

Haiti guarda Benin per orientamenti sui crimini voodoo

Ⓒ AFP/File – STEFAN HEUNIS – | Un devoto in trance esegue in un festival annuale Voodoo a Ouidah, in Benin

Tre senatori di Haiti si fermano in riflessione davanti a una statua dell’eroe di indipendenza del loro paese Toussaint Louverture a Allada, nel sud del Benin, dove ha avuto le sue radici.

I paesi dell’Africa occidentale e dei Caraibi, separati da migliaia di chilometri e oceani, condividono la stessa storia ma anche la stessa religione – voodoo.

Jean Renel Senatus, Jean-Marie Junior Salomon e Ronald Lareche sono venuti a Benin alla fine del mese scorso in un viaggio di ricerca come parte delle riforme di Haiti del codice penale del XIX secolo.

Parte del processo sta prendendo consiglio da paesi in cui i loro antenati vivevano prima che venissero spediti all’estero come schiavi.

Storicamente e culturalmente, “Haiti e Benin sono due facce della stessa moneta”, ha detto a AFP Senatus, avvocato e presidente della commissione giudiziaria del senato di Haiti.

“Vogliamo adattare questi testi alla vita moderna e siamo qui per vedere come Benin gestisce i fenomeni irrazionali”, ha detto dopo aver posizionato i fiori sulla statua di Louverture.

Benin – il piccolo vicino occidentale della Nigeria – è una delle culle del voodoo, dove è una religione ufficiale e ha milioni di seguaci.

Il culto degli spiriti invisibili e naturali ha attraversato l’Oceano Atlantico dal XVIII secolo, poiché milioni di africani occidentali sono stati trasportati nel nuovo mondo come schiavi.

– “Zombification” –

La stessa parola “voodoo” in genere evoca una cascata di cliché, non meno bambole coperte di pin.

Ma alcuni fenomeni sono una preoccupazione per i politici e li ha spinti a chiedersi: come dovrebbe un paese legislativo per i crimini legati alla religione?

Ⓒ AFP/File – HECTOR RETAMAL – | Un devoto voodoo in una trance prende un corpo da una tomba in un cimitero a Port-au-Prince, Haiti

Con la zombificazione, ad esempio, i sacerdoti voodoo haitiani si dicono di somministrare una polvere alla vittima che dà l’apparenza della morte clinica.

Il presunto deceduto – espiato con l’aiuto di un impresario – può essere sfruttato nel suo stato indebolito e semi-cosciente.

Salomone, vicepresidente del senato di Haiti, ha detto che la zombificazione “è il fatto di essere dichiarata morta e apertamente sepolta e poi” riportata in vita “.

“Ciò che è diverso è che la persona riportata” funziona come uno schiavo “.

Nelle aree di classe operaia e nelle comunità remote di Haiti, dove non c’è fiducia nella giustizia locale, la zombificazione è un modo per risolvere i punteggi con i nemici.

In Benin esiste lo stesso metodo, ma per uno scopo molto diverso.

“È usato da coloro che hanno iniziato nei modi segreti dei templi per rafforzare la loro potenza ma mantengono un antidoto a portata di mano”, ha dichiarato Honorat Aguessy, sociologo Beninese.

A Benin, “voodoo è per bene”, ha aggiunto.

Ⓒ AFP/File – STEFAN HEUNIS – | Un uomo indossa un gusto di fascino e cowboy attorno al suo braccio al festival annuale di Voodoo a Ouidah, Benin, che ha dichiarato voodoo una religione ufficiale nel 1996

Alcune persone in Benin ancora usano i fascini per liberarsi di un rivale – ma l’arma rimane in gran parte nascosta e per mancanza di prove, il paese non ha regolato la legge contro pratiche occulte.

La giustizia tradizionale, tuttavia, svolge ancora un ruolo importante nella società attraverso l’uso di governanti tradizionali.

– Capo Voodoo –

In Allada, i tre senatori hanno incontrato il monarca tradizionale, Kpodegbe Djigla. “Ci ha detto che è stato chiesto di giudicare alcuni casi”, ha detto Senato.

I governanti tradizionali risolvono molte controversie sul territorio perché conoscono la storia locale. I villaggi hanno un consiglio di saggi che comprende gli anziani, i leader della comunità e un capo voodoo.

“Si tratta spesso di reclami legati all’abitudine, ad esempio se una vedova che non dovrebbe lasciare la sua casa in un certo tempo, comunque”, ha detto l’avvocato Sandrine Aholou.

Nel suo lavoro, Aholou vede un mix dei due sistemi giuridici: “Da un lato, il sistema della giustizia civile accetta la giustizia tradizionale dall’altra.

“La tradizione influenza la legge moderna”.

La maggior parte del tempo, le decisioni prese dagli anziani sono rispettati, allo stupore dei senatori haitiani.

Per Salomone, si tratta di una cultura. “Qui, la gente rispetta la tradizione”, ha detto.

“Nel nostro Paese, a causa dell’influenza della vita moderna e della vicinanza agli Stati Uniti, l’abbiamo abbandonata”.

Termini di servizio