Sign in / Join

La corte superiore dell’India dice che il sesso con il bambino è sempre stupro

Ⓒ AFP/File – SAJJAD HUSSAIN – | Il sesso con un minor numero di stupri, anche se la coppia è sposata, la Corte suprema indiana ha pronunciato l’11 ottobre, chiudendo una scappatoia legale che aveva permesso a alcuni perpetratori di sfuggire alla punizione

Il sesso con un minor numero di stupri, anche se la coppia è sposata, il giudice superiore dell’India ha stabilito mercoledì, chiudendo una scappatoia legale che ha permesso a qualche perpetratore di sfuggire alla punizione.

L’età del consenso e quindi l’età legale per le ragazze di sposarsi in India è di 18 anni, ma milioni di bambini sono fatti per farlo quando sono molto più giovani, soprattutto nelle aree rurali povere.

Le leggi sulle violenze dell’India escludono in modo specifico le coppie sposate, che storicamente significano che anche il sesso non consensuale con un minorenne non poteva essere classificato come stupro se avvenisse all’interno del matrimonio.

Ma la Corte Suprema ha detto che ha contraddetto le severe leggi dell’India sull’età del consenso.

Ha stabilito che la polizia dovrebbe in futuro perseguire casi di stupro coniugale se la vittima era sotto i 18 anni e ha registrato una denuncia entro un anno dall’incidente.

Vikram Srivastava, avvocato che ha presentato una domanda per la questione, ha accolto con favore la sentenza che ha affermato di dare ai bambini vittime una certa protezione.

“La sentenza oggi in due righe afferma che se qualcuno ora sposa una bambina di età inferiore ai 18 anni e se la ragazza si lamenta entro un anno di rapporti sessuali, allora quella persona può essere perseguita per stupro”, ha detto in commenti trasmessi la rete di notizie di NDTV.

“(Matrimonio infantile) è proibito, ma tutti conosciamo il numero di bambini che sono sposati sotto i 18 anni”.

Molti genitori in India sposano i loro figli nella speranza di migliorare la loro sicurezza finanziaria e di evitare la vergogna associata al sesso pre-matrimoniale.

I risultati possono essere devastanti, con le ragazze che escono dalla scuola per cucinare e pulire per i loro mariti e soffrire di problemi di salute dal nascere in giovane età.

Una sfida separata alle leggi sulla violenza coniugale è attualmente in corso nei tribunali indiani.

Il governo ha affermato di opporsi alla criminalizzazione della violenza coniugale, in quanto ciò avrebbe danneggiato l’istituzione del matrimonio.

Termini di servizio